Benessere Mamma-Bambino in gravidanza

Laboratorio benessere in gravidanza

Presso lo studio della dott.ssa Germana Pagliaro a Palermo è possibile effettuare degli incontri individuali e di gruppo sul “Benessere in gravidanza” affinché ogni gestante possa avere una gravidanza serena e con pochi disturbi fisiologici e che possa usufruire dei benefici del trattamento sia dopo il parto, sia il nascituro.

In gravidanza la donna si appresta a subire numerosi cambiamenti, ma esattamente…

…COSA ACCADE IN GRAVIDANZA?

La gestante in pochi mesi subisce un’ improvvisa e marcata modificazione nella struttura morfologica, un vero e proprio cambiamento della distribuzione del peso, un cambiamento delle proporzioni corporee che causano uno sbilanciamento e un’alterazione delle posture comportando un rallentamento dei movimenti. Nei primi quattro/cinque mesi di gestazione la donna può sentirsi sonnolente e dopo qualche tempo soffrire di insonnia, può accusare dolori alla schiena, aumentare di gran numero le minzioni quotidiane, soffrire di gonfiore alle gambe, provare paure mai sperimentate prima. La gravidanza, insomma, è caratterizzata da modificazioni ed alterazioni temporanee su tutti i Piani Funzionali del Sé: Cognitivo, Emotivo, Fisiologico e Morfologico – Posturale.

Sul piano Cognitivo la gestante può sperimentare:

  1. Una grande difficoltà a seguire e a dare senso ai cambiamenti così repentini che subisce, comportando una diminuzione del controllo razionale. (proprio per questo motivo è possibile decretare il fallimento del metodo più usato: il training autogeno, il quale basandosi esclusivamente su basi cognitive si rivela del tutto inefficace durante la fase del travaglio quando il razionale della partoriente è estremamente alterato.)
  2. Un aumento delle fantasie e dei desideri incontrollati.
  3. Un’eventuale incapacità ad organizzarsi.
  4. L’intensificazione dei ricordi antichi che favoriscono l’identificazione col bambino.

Sul piano Emotivo la gestante può sperimentare:

  1. Un aumento di tenerezza.
  2. Un aumento di paura e angoscia.
  3. Il pianto facile (guardando un film, prendendo in mano un cucciolo ecc …).
  4. Immensa fragilità.
  5. Una sorta di dipendenza (dal marito, da chi l’aiuta, dal ginecologo, dalla propria madre ecc..) e conseguente voglia di essere coccolata, aiutata, sostenuta.

Sul piano Fisiologico la gestante può sperimentare:

  1. Una respirazione alterata, toracica alta con espirazione forzata.
  2. Un sistema ormonale alterato.
  3. Nausea.
  4. Stitichezza.
  5. Crampi.
  6. Bruciore allo stomaco.
  7. Un’alterazione del ciclo veglia sonno.
  8. Un sistema cardiocircolatorio alterato.

Sul piano Posturale la gestante può sperimentare:

  1. Un’ improvvisa e marcata modificazione nella struttura morfologica.
  2. Il cambiamento delle proporzioni (la pancia aumenta di volume in maniera sproporzionata rispetto al resto del corpo).
  3. La variazione della distribuzione del peso e del peso stesso che aumenta incontrollatamente.
  4. Una postura alterata e i movimenti rallentati.

Queste alterazioni legate alla gravidanza possono produrre nella gestante degli stati di ansia e stress che, a causa dell’interazione delle due aree fisiologiche (della madre e del figlio), vengono trasmesse al bambino attraverso il cordone ombelicale e le pareti uterine. La vita intrauterina, infatti, è ricchissima di stimolazioni sensoriali e umorali; il feto ha molte capacità recettive, percettive e reattive a stimoli interni ed esterni. Persino la qualità dei movimenti materni ( bruschi, lenti, a scatto, violenti, morbidi, delicati ..) viene percepita direttamente dal bambino.

Per questi motivi il gruppo gravidanza Funzionale opera su tutti e quattro i Piani del Sé, ponendosi come obiettivo il superamento dei disturbi e dei malesseri della gestante, dovuti ad alterazioni temporanee, affinché possa essere possibile far guadagnare una grande serenità alla madre e che di conseguenza, possa trasmetterla al bambino.

Nell’arco di tempo a disposizione (quattro o cinque mesi al massimo), l’intervento è volto ad aiutare la singola persona ad affrontare la gravidanza, a trascorrerla in uno stato di maggiore benessere possibile, ad affrontare il momento del parto in modo sereno e fisiologico; chi ne usufruisce, anche se solo negli ultimi mesi, avrà comunque un beneficio tangibile.

Gli incontri di Benessere in  gravidanza, infatti, vengono proposti alle gestanti dal IV mese di gravidanza e possono continuare fino al parto; il lavoro condotto dalla dott.ssa Germana Pagliaro, Psicoterapeuta Funzionale, viene svolto su tutti i Piani del Sé:

Piano Funzionale Cognitivo Vengono fornite, alle future mamme, informazioni precise sul periodo della gravidanza, del travaglio e del parto, ridimensionando convinzioni errate e fantasie paurose e negative, spesso sciogliendo con la chiarezza le ansie indotte da medici e indagini mediche.

Piano Funzionale Emotivo Viene data la possibilità alla donna di esprimere in gruppo ciò che le è difficile esprimere fuori (dubbi, paure, incertezze); poter far fronte ad un nuovo ruolo di responsabilità; e per ultimo, lasciare uno spazio alle emozioni negative che possono emergere.

Piano Funzionale Fisiologico Gli incontri di Benessere in  gravidanza, attraverso tecniche specifiche, operano affinché possa essere ripristinata una respirazione diaframmatica profonda, che, diversamente da come è praticata in altre tecniche, ha una espirazione non forzata che permette di rilasciare le tensioni e le rigidità, di interagire sugli equilibri vegetativi e su quelli ormonali e di allentare le tensioni muscolari ammorbidendo il tono della parete dell’utero e della pelvi. Questa respirazione, mantenuta poi in tutte le fasi del travaglio e del parto, è inoltre quella che permette di dare fisiologicamente il massimo dell’ossigenazione possibile a madre e bambino.

Piano Funzionale Posturale Si lavora sul posturale, non solo per correggere atteggiamenti, posizioni errate e contratture muscolari croniche, ma anche per aumentare la gamma di movimenti lenti e morbidi, fornendo una buona capacità di movimento, a tutte coloro che vanno perdendola (per il grande peso, per la paura di cadere). Vengono impiegate tecniche di ginnastica dolce, stretching, e viene praticato il Massaggio Funzionale Profondo (nei punti di maggiore tensione: viso, collo, spalle, braccia, schiena e gambe).

Gli effetti positivi del laboratorio “Benessere in gravidanza” sono molto intensi, concretamente visibili e si raggiungono in tempi abbastanza rapidi. Si ottiene un ammorbidimento della parete e del collo dell’utero, il più delle volte con inizio di dilatazione in prossimità del termine; in breve tempo si ha la scomparsa di lombalgie e sciatiche; si sciolgono le paure e le ansie legate al parto; migliorano insonnia, crampi ed acidità di stomaco. La durata del travaglio si riduce, insieme alle sensazioni dolorose, ed è vissuto con maggiore consapevolezza e partecipazione. Il parto generalmente si presenta con meno complicazioni. Il piccolo beneficia in modo evidente delle sensazioni piacevoli derivanti dal Massaggio Funzionale Profondo e dalla respirazione diaframmatica della madre. L’ intensità dei benefici è tale da perdurare a lungo dopo la nascita, infatti il bambino di una gestante che ha frequentato il benessere, mangia e dorme ritmicamente e tranquillamente, piange poco e mostra pochi disturbi.

(Bibliografia: Il modello Funzionale nella prevenzione sociale della Dott.ssa Paola Bovo)

Per maggiori informazioni scientifiche guarda il video della Dott.ssa Paola Bovo – I° Congresso Internazionale “Il Neo-Funzionalismo”